62
E sono ventidue. Non si ferma più, Gianluca Lapadula, gioiello classe ’90 che a Pescara sta dimostrando tutto il suo valore senza una minima battuta d’arresto. L’ultima perla contro il Cesena, autografo di un giocatore di qualità esploso tardi ma pronto al salto in Serie A, il Pescara se l’è goduto e si prepara a salutarlo. Per andare dove? La Juventus ormai è sempre più convinta di esercitare la propria opzione strappata da gennaio scorso al Pescara: con il presidente Sebastiani i rapporti sono buonissimi, quest’ultimo gol può essere il primo bacio bianconero di Lapadula per un futuro già scritto. E c’è un motivo ben preciso.

TRA JUVE E… SAPONARA – La Juventus infatti aveva nuovamente inviato un proprio scout a seguire Lapadula da vicino: Gianluca ha incassato applausi, convinto tutti, trovato una rete pesante e confermato le sue doti. Ennesima garanzia verso la volontà della Juve di acquistarlo: nelle prossime settimane, Marotta conta di chiudere l’operazione col Pescara e di prenotare Lapadula per giugno. Rimarrà a Torino? Difficile, prima possibile un anno di ambientamento in Serie A: l’Empoli ha chiesto informazioni da mesi e mesi, vorrebbe avere una priorità, spinge e continuerà a farlo. Se dovesse tornare di moda l’idea Saponara per la Juve, Lapadula può essere una pedina; altrimenti si può studiare un prestito. Di sicuro, le pretendenti al gioiello del Pescara non mancherebbero.

NAPOLI ALLA FINESTRA – Sullo sfondo c’è il Napoli, sempre vigile eccome; perché se la Juventus dovesse fare un passo indietro e non riscattare Lapadula, Giuntoli ha già fatto sapere al Pescara di voler fare una proposta ufficiale. Insomma, inserimento dietro l’angolo; non è un caso se la Juve sta accelerando per definire tutto ed evitare spiacevoli inconvenienti, piccoli dispetti di mercato che possono capitare tra professionisti maniacali come Paratici e Giuntoli stesso. Il Napoli aspetta, la Juve ha una corsia preferenziale e vuole chiudere a breve: Lapadula che fa? Ha già dato il suo assenso al passaggio in bianconero, prima possibile per essere tutti tranquilli. A lui cambia poco, fa gol qualsiasi cosa succeda. Scusate se è poco. 

Fabrizio Romano