120
In attesa di sferrare l'affondo decisivo per Alvaro Morata, sono giorni di riflessione per il Milan sull'attacco. Carlos Bacca non rientra nei programmi ma non ha offerte concrete mentre un discorso a parte merita Gianluca Lapadula, il cui futuro è ancora tutto da scrivere.

DERBY LIGURE - Non ha recitato un ruolo da protagonista assoluto ma il suo contributo l'ha dato. 8 gol alla sua prima stagione in A, una media non male in relazione ai minuti giocati (1 centro ogni 157 minuti giocati). Gianluca Lapadula riscuote consensi: è in cima alla lista della Sampdoria anche se la società del presidente Ferrero non ha ancora presentato un'offerta ufficiale. Si sono mossi in maniera più concreta i cugini del Genoa, proponendo uno scambio con Giovanni Simeone. Una trattativa che si è pero' fermata sulle divergenze relative alle valutazioni: il Milan non ha nessuna intenzione di aggiungere un conguaglio da 15 milioni per arrivare al Cholito che Preziosi non vuole dare via per meno di 25 milioni.
LA POSIZIONE DEL MILAN- Secondo quanto appreso da calciomercato.com, mercoledì scorso c'è stato un nuovo contatto a Casa Milan tra gli agenti della punta torinese e Massimiliano Mirabelli. Lapadula non è stato messo sul mercato ma verranno valutate eventuali offerte che non dovranno essere inferiori ai 10 milioni di euro. Perchè l'ex Pescara è un giocatore che in serie A ci puo' stare eccome e l'ultima stagione non ne ha inficiato la valutazione. Altro ostacolo per Genoa e Sampdoria è rappresentato dall'ingaggio da 1,1 milione. L'ipotesi più accreditata, allo stato attuale, è quella di una permanenza a Milanello, qualora dovesse arrivare solo una grande punta centrale.