98
Riparte oggi con la prima giornata il campionato Primavera 1, un campionato spesso e volentieri sottovalutato, ma che di anno in anno mette in risalto e produce giovani giocatori e talenti che spesso, forse a sorpresa per i più, meno a sorpresa per chi segue questa rubrica, si rivelano armi importanti o per la prima squadra o per il mercato. L'esempio più importante è quello di Cesare Casadei che, da centrocampista, è stato capocannoniere dello scorso campionato e ha fruttato all'Inter 20 milioni di euro complessivi con la sua cessione. E se la caccia a nuovi Casadei è già partita da tempo, quella all'Inter di Christian Chivu, campione in carica ripartirà questo pomeriggio alle 17.30 con il match d'esordio fra Lecce e Napoli.

LE FAVORITE - Impossibile non citare proprio l'Inter nella corsa al titolo, perché nonostante le partenze di tanti dei 2003 protagonisti l'anno scorso anche i 2005 che saranno aggregati possono garantire competitività per la lotta scudetto. Dietro ai nerazzurri all'inseguimento il terzetto composto dalla Roma che però ha detto addio ad Alberto De Rossi e con Guidi è pronta ad aprire un nuovo ciclo, alla Juventus, che ha scelto Paolo Montero al posto di un comunque positivo Bonatti, ma che ha incantato nel prestagione, e la Fiorentina di Alberto Aquilani che vuole scrollarsi di dosso l'etichetta di "allenatore di Coppa" provando l'assalto al titolo al terzo anno sulla panchina viola. Tanta attesa per capire come partiranno i nuovi corsi anche di Atalanta (che riparte da Marco Fioretto dopo le grandi annate con Brambilla), del Milan (promosso Ignazio Abate alla guida)  e della sorpresa degli ultimi due anni, il Cagliari (passato da Agostini a Filippi).

I TALENTI DA TENERE D'OCCHIO - Chi potrà essere il nuovo Casadei? Ai nastri di partenza ci sono tantissimi giovani promettenti e molte sorprese le racconteremo di giornata in giornata in questa rubrica, ma fin da subito i fari non possono che essere puntati su Valentin Carboni, trequartista classe 2005 dell'Inter che avrà in Enoch Owusu e Francesco Pio Esposito (il terzo fratello di Sebastiano e Salvatore che farà la spola con l'Under 18) compagni d'attacco letali sottoporta. Nikola Iliev è invece il veterano da tenere d'occhio in nerazzurro. La Roma ha dato la 10 a Riccardo Pagano, ma con la prima squadra farà ancora la spola Cristian Volpato ed è atteso al grande salto Giacomo Faticanti (tutti e tre classe 2004). La Juventus ha messo in mostra nel precampionato il talento di Kenan Yildiz, classe 2005 strappato al Bayern Monaco. Con lui possono brillare l'ala 2004 Mbangula, e il difensore centrale classe 2005 Dean Huijsen. Bertini, portiere classe 2004 è fra i punti di forza della Fiorentina insieme al centrocampista Favasuli (2004) e al difensore Romani (2005). Nel Milan è rimasto Marko Lazetic, ma l'attesa è tutta per il centrocampista classe 2005 Hugo Cuenca. Infine segnatevi sul taccuino Daniel Samek centrocampista 2004 del Lecce, Simone Pafundi, classe 2006 dell'Udinese che ha già esordito in Serie A, Omar, attaccante 2004 dell'Atalanta, Herculano Nabian punta classe 2004 dell'Empoli e Aaron Ciammaglichella, classe 2005 del Torino. Stelline in rampa di lancio, il Primavera 1 la vetrina da non fallire.
@TramacEma