20
Si è presentato ancora il vice di Simone Inzaghi, Massimiliano Farris, in conferenza stampa al Gewiss Stadium, questa volta con il sorriso sul volto per commentare il dominio e la larga vittoria della Lazio sull’Atalanta: “La partita l’abbiamo interpretata alla stessa maniera di mercoledì, ma con titolari che danno qualità grazie a un calcio intenso e di qualità che ci ha permesso di avere ragione di una squadra intensa".
 
PRESSING- “Era importante non farli ragionare e guadagnare campo, gli attaccanti hanno speso energia ma sono stati ripagati con diversi gol. La parita poteva essere ripaerta con il loro gol ma i cambi l’hanno chiusa, la squadra non si è disunita".
 
PROVA DI SACRIFICIO- “Non era bastato il primo gol, l’Atalanta può rialzarsi in qualsiasi momento, la concentrazione non può mai mancare, Immobile e Lazzari hanno fatto una gran partita, Luis Alberto ha giocato ancora con i punti di sutura ma ha voglia di fare bene”.
 
LA FINALE DI COPPA- “Le gare con l’Atalanta sono sempre belle e intense e col passare degli anni si è creata un po’ di acredine, soprattutto dopo la Coppa Italia, vinta in maniera stra meritata dalla Lazio, magari anche loro la vinceranno quest’anno e dimenticheranno quella sconfitta”.