Commenta per primo
Mauro Bianchessi, responsabile del settore giovanile della Lazio, parla di Romano Mussolini, terzino della Primavera biancoceleste, a la LazioSiamoNoi.it: "È un ragazzo umile, un grandissimo lavoratore che non si è mai lamentato. Neanche quando per due anni non ha mai giocato. A me piace, anche se è tardivo, come tutti i longilinei. Non è un giocatore pronto, ma ha ancora un margine di crescita. Bisogna seguirlo, perché diventerà un calciatore. Non so dove, ma in A, in B o in C. Il cognome pesante? Non la percepisce. Non ho mai parlato con i genitori, non si sono interessati. In campo va chi merita, non importa altro". Romano è pronipote del Duce, Benito Mussolini".