27
Claudio Lotito ha aperto a più riprese all'addio di Sergej Milinkovic-Savic nei giorni scorsi. Il patron della Lazio è convinto che sia questioni di giorni, più probabilmente di settimane, per l'arrivo di quell'offerta da minimo 80 milioni di euro per privarsi del centrocampista serbo e far decollare definitivamente la campagna acquisti, che ha già portato in dote Vavro, Jony e Lazzari. Il direttore sportivo Tare, che ha raggiunto la squadra nel ritiro di Auronzo di Cadore, è al lavoro per regalare a Simone Inzaghi giocatori in grado di non far avvertire troppo il peso della partenza di un pezzo da 90 come Milinkovic-Savic e il nome sul quale sta concentrando molti dei suoi sforzi risponde al nome di Dominik Szoboszlai, talento classe 2000 di proprietà del Salisburgo che nei mesi passati è stato seguito con forza dalla Juventus.

VIA BERISHA? - Una nuova scommessa sulla quale Tare è pronto a puntare, non perdendo di vista nemmeno Yusuf Yazici del Trabzonspor, sul quale però al momento è in vantaggio il Lille. Szoboszlai è sotto contratto col Salisburgo fino a giugno 2022 e per provare ad abbassare le richieste del club austriaco la Lazio è pronta a mettere sul piatto il cartellino di Berisha che, complici i tanti problemi fisici che hanno contraddistinto la sua prima stagione italiana, non ha rappresentato mai una vera risorsa per Inzaghi.