7
Al termine dell'allenamento mattutino della Lazio ad Auronzo di Cadore, Lucas Leiva si è presentato in conferenza stampa per rispondere alle domande dei cronisti presenti. Ecco come si è espresso il mediano biancoceleste.

Su Sarri e il clima che si respira e come ti senti?
"Il clima è buono. All'inizio bisogna lavorare tanto con un allenatore nuovo con idee nuove. Il nostro gruppo è sempre stato molto umile, stiamo facendo bene, ma è presto per dare un giudizio, ma con umiltà vogliamo imparare i dettami tattici del mister. Se sto bene? Io l'anno scorso fisicamente ho avuto pochi problemi. Ho saltato il ritiro per l'intervento al ginocchio, ma ora facendo il nuovo ritiro di certo sto partendo bene. Lo scorso anno è stato difficile, ma mi sono ripreso e adesso il mio ruolo è importante e con la mia esperienza provo ad aiutare i compagni".

Qual è il più complicato ordine che vi dà Sarri? E sul pressing...
"Ancora dobbiamo imparare a lavorare come squadra, ma penso che abbiamo le caratteristiche per fare bene giocando così. Piano piano miglioreremo anche fisicamente e possiamo fare grandi cose quest'anno. Il gruppo vuole di certo imparare".

Sei già il portavoce di Sarri? E come avete accolto Luis Alberto?
"Portavoce non proprio. Stiamo tutti imparando a capire la sua nuova tattica e stiamo cercando di capire il prima possibile per cominciare subito bene. Luis Alberto? Sta lavorando bene come tutti gli altri e come gruppo dobbiamo solamente aiutare i compagni, però lo vedo bene. Io comunque cerco di lavorare e aiutare tutti i compagni quando hanno bisogno".
Sull'essere incontrista o regista...
"Io ho avuto la possibilità di lavorare con molti allenatori, sia che lavoravano con pressione alta sia che basavano tutto sulla fase di impostazione. Devo imparare come tutti gli altri i nuovi dettami tattici e lavorare. Di certo tutti noi dobbiamo avere la massima disponibilità col nuovo staff".

Sugli obiettivi della Lazio e non solo...
"Al momento è difficile capire come partiamo. Dobbiamo lavorare bene e prima ci adattiamo alle richieste del mister e prima capiremo dove possiamo arrivare. Io penso che il modo in cui stiamo lavorando è quello giusto. Io spero di giocare più partite possibile aiutando la squadra e poi alla fine della stagione si vedrà cosa succederà".

Su Felipe Anderson...
"Felipe sembra non essere mai andato via. Conosce tutti e dal primo minuto si è subito adattato. Lo vedo che ha veramente tanta voglia di riprendersi visto che lo scorso anno per lui è stato difficile. Lo vedo veramente molto carico".