26
È vera la voce arrivata dalla Spagna in questi giorni: la Lazio è su Mariano Diaz. Il classe '93 del Real Madrid può diventare un'occasione concreta per rinforzare l'attacco biancoceleste, ma si tratta di un'operazione buona per giugno.

CONTATTI - I primi contatti tra le parti ci sono stati. Il centravanti dominicano, con passaporto spagnolo, è in scadenza a fine stagione e questo lascia pensare che un tentativo si possa fare già a gennaio. La valutazione del cartellino non è elevata e il fatto che sia gestito dagli stessi agenti di Luis Alberto potrebbe favorire un'eventuale trattativa. La Lazio però deve fare i conti con l'indice di liquidità e con la questione delle tasse arretrate che tutta la Serie A deve al fisco italiano. Muoversi a gennaio sarà complicato, ma le manovre in vista della prossima stagione sono già in corso. Anche perché se i capitolini vorranno effettivamente provare ad ingaggiarlo dovranno comunque superare la concorrenza di altri club interessati. In Inghilterra in particolare c'è il Wolverhampton che lo segue.
RILANCIO - Dal canto suo il giocatore cerca la miglior occasione per rilanciarsi. Negli ultimi due anni il campo lo ha visto col binocolo. 11 presenze nel 2021-22 tra Liga e coppe, con un solo gol e un assist a referto, ma anche tante assenze per problemi fisici. E non è andata meglio questo autunno con appena 25 minuti giocati in 5 apparizioni. Chiaro che la concorrenza lì davanti tra i Blancos è proibitiva per chiunque. Ma le caratteristiche fisiche e tecniche per fare la riserva a Benzema (e al resto della batteria di fenomeni nel reparto) non sono troppo diverse da quelle che servirebbero a Sarri per un vice-Immobile. Per questo Mariano Diaz potrebbe calzare a pennello, portando in dote anche un discreto bagaglio di esperienza, maturata in 5 anni con le Merengues. In questo senso, centrare l'obiettivo 4° posto potrebbe aiutare a spostare l'ago della bilancia verso Formello, nella scelta dell'attaccante riguardo la sua futura destinazione.