324
Sta andando deserta l'asta per Milinkovic. Le roboanti cifre che fino a un mese fa si pensava potessero arrivare sulla scrivania di Lotito per portare il Sergente in un top club d'Europa non si sono mai palesate concretamente. Al momento quindi il centrocampista sembra destinato a rimanere alla Lazio.

GARA MAI INIZIATA - La notizia non fa certo dispiacere ai tifosi. Per contro, dovranno tutti rassegnarsi al fatto che un profondo rinnovamento della rosa non sarà possibile per la loro squadra senza i tanti soldi che sarebbero dovuti arrivare dalla cessione del serbo. Le pretendenti stanno tutte virando su altri profili. Un po' per le esose richieste del presidente biancoceleste, un po' per le mutevoli valutazioni tecniche e tattiche che ogni club fa per gli obiettivi di mercato, la gara al rialzo per il cartellino del giocatore non è di fatto mai partita. Sembra che nessuno sia intenzionato ad avvicinarsi alla valutazione di 100 milioni fatta dal patron delle aquile. Ma neanche ai 70-75 minimi per potersi sedere a un tavolo e trattare. L'unico ad averci provato - scrive oggi Il Tempo - è lo sceicco del Psg, l'offerta è stata però reputata troppo bassa a Formello e nuovi rilanci non ci sono stati.
VIRATE - Il Manchester United, su indicazione del tecnico ten Hag, si sta concentrando su De Jong. Il Real Madrid ha già pagato lo stesso prezzo a tre cifre per portare Tchouaméni alla corte di Ancelotti. In Italia - dove per altro Lotito stesso aveva dichiarato di non voler cedere il suo gioiello - la Juventus si è accorta di non potersi permettere tale spesa e quindi ha deciso di ripiegare sull'opzione Pogba, che tornerebbe a Torino a costo 0. Discorso simile per l'Inter, che deve pensare prima a cedere, per chiudere il mercato in attivo di 80 milioni, e che in ogni caso in quel ruolo è già coperta. Il Milan anche aveva fatto più di un pensiero sul classe '95. Ma pure dalla sponda rossonera dei navigli non si sono più fatte registrare mosse ufficiali. Gli agenti del calciatore continueranno comunque a cercare possibili acquirenti. Il mercato, in effetti, non è ancora aperto e l'estate sarà lunga. Ma ad oggi le possibilità che la maglia numero 21 della Lazio possa restare sulle spalle di Milinkovic anche l'anno prossimo sono in forte crescita.