1

Il derby vinto a maggio può valere come paragone, ma di fronte ci sarà una Roma nuova, guidata da un nuovo tecnico, schierata con un nuovo modulo, pericolosa sulle fasce, tutta un’altra squadra rispetto a quella battuta il 26 maggio. Petkovic, a meno di sorprese, - come riporta Il Tempo - si presenterà all’Olimpico sposando il 4-1-4-1: la scelta è necessaria, non si può cambiare spartito continuamente. E’ il modulo più collaudato, il più conosciuto, quello ideale per accontentare Hernanes e affondare con Candreva e Lulic (sempre che sia scelto come esterno offensivo). E’ il modulo sul quale la società ha lavorato per impostare la campagna acquisti e Vlado medita di tornare al passato, magari già nella gara con il Chievo.

Petkovic inoltre sta lavorando per risistemare la difesa, per recuperare gli uomini-chiave, per riequilibrare ogni reparto. Le fasce difensive preoccupano: Konko è reduce da un infortunio e Radu non ci sarà. Il ritorno al 4-1-4-1 servirà, si può ovviare alle assenze garantendo un sistema di gioco funzionante. Basta poco per rispolverare gli automatismi. Lotito si aspetta una Lazio con gli uomini giusti al posto giusto.