2
All'indomani del pareggio contro il Cagliari, Pepe Reina è stato protagonista al Premio Scopigno-Pulici come miglior portiere. In seguito alla premiazione ecco come si è espresso il portiere della Lazio: "Stiamo iniziando ora un nuovo percorso. Sarri ci chiede di giocare in modo molto diverso. Ci vuole un po’ di pazienza, anche se nella piazza di Roma non è scontato avere pazienza. Serve fare tutto per bene ed ottenere risultati. Il nostro potenziale è forte e noi porteremo avanti il nostro percorso senza ascoltare o vedere ciò che viene detto su di noi.

E continua: "Impossibile essere come Zoff e sono lusingato di essere ora vicino a lui. I valori dello sport sono fondamentali, mio padre mi ha sempre detto che il calcio è effimero: segnerà parte della vita, ma ce ne sarà un’altra parte. I titoli, le parate, tutto passa. Per questo preferisco essere ricordato come persona di livello e come un buon compagno".