399
Roma è biancoceleste. La Lazio trionfa in un derby senza storia, infligge un pesante 3-0 a una Roma mai vista in campo e raggiunge momentaneamente Napoli e Atalanta a quota 31 punti.

L'avvio è da subito di marca biancoceleste: al 14' follia di Ibanez, che si addormenta in fase di disimpegno, sbagliando il passaggio per un compagno. Ne approfitta Immobile, che è il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone e firmare l'1-0. La Roma fatica a rialzarsi, la Lazio gioca sulle ali dell'entusiasmo e al 23' trova il raddoppio: ripartenza di Lazzari, che scivola in area ma riesce a trovare Luis Alberto, bravo ad incrociare con il destro e a bucare Pau Lopez. L'unico tentativo della Roma è con Mkhitaryan, ma l'armeno non impegna Reina. 

Nella ripresa Fonseca inserisce subito Pedro al posto di Veretout, ma è la Lazio a sfiorare il tris. Al 57' destro dalla distanza di Immobile, para Pau Lopez. Due minuti dopo Milinkovic calcia con il destro dopo un bell'inserimento, ancora attento il portiere spagnolo. Al 67' ecco il tris: Akpa Akpro serve Luis Alberto, che con il destro firma la doppietta personale. Fonseca inserisce Bruno Peres e Borja Mayoral, ma la gara è a senso unico. Profondo (giallo)rosso all'Olimpico, Dzeko e compagni continuano a non riuscire a battere una big: Inzaghi, invece, sale a quota 31. ​