32
Le preghiere di Maurizio Sarri hanno sortito il loro effetto, se è vero come è vero che la Lazio è stata sin qui una delle formazioni di Serie A più attive sul mercato. Luis Maximiano, Gila, Casale, Romagnoli, Marcos Antonio e Cancellieri sono i colpi già conclusi per rispondere alle aspettative del tecnico toscano, che si aspetta di ricevere in dono anche un secondo portiere - prosegue la trattativa con lo Spezia per Provedel - un esterno mancino per la difesa e una mezz'ala, al netto del possibile sacrificio di uno tra Milinkovic-Savic e Luis Alberto (più probabile).

DUE NOMI PER SARRI - A proposito della fascia mancina, gli occhi della Lazio sono puntati nello specifico su due calciatori che possano rappresentare un'alternativa di sicura affidabilità rispetto all'incerto Hysaj dell'ultima stagione o all'adattato Marusic. Il nome più gradito a Sarri rimane quello di Emerson Palmieri, rientrato al Chelsea dal prestito al Lione e fuori dalle gerarchie di Thomas Tuchel: il suo contratto coi Blues scade nel 2024 e ad oggi gli ostacoli principali sono rappresentati dalla valutazione data al nazionale italiano (tra i 10 e i 15 milioni di euro) e dal suo ingaggio. Ecco perché, nel solco di una campagna acquisti in cui sono stati diversi gli investimenti su calciatori futuribili che hanno abbassato di molto l'età anagrafica della rosa biancoceleste, la Lazio potrebbe muoversi su uno dei profili emergenti e più promettenti nel suo ruolo della scorsa stagione di Serie B. 
LA LAZIO NEL DESTINO - Il riferimento è ad Emanuele Valeri, laterale classe '98 della neopromossa Cremonese: romano di nascita, tifoso laziale da sempre e con un breve passaggio nel settore giovanile biancoceleste dopo gli inizi veri e propri all'Urbetevere e al Rieti e l'esplosione di Cesena che gli ha aperto le porte della formazione grigiorossa. In due stagioni a Cremona, Valeri si è segnalato grazie anche ai 5 gol e ai 3 assist in 65 partite. C'è anche il suo nome nella lista della spesa di un Sarri che attende gli ultimi puntelli di un mercato finalmente da protagonista, con l'obiettivo dichiarato di lottare fino in fondo per il quarto posto.