25
Un match crocevia, un dentro-fuori per la corsa scudetto con la Juve. E la Lazio ci arriva spuntata. Simone Inzaghi prepara la delicata sfida con il Milan all'Olimpico e per la prima volta dovrà farlo senza le sue bocche di fuoco, Ciro Immobile e Felipe Caicedo: entrambi ammoniti nell'ultimo turno contro il Torino, entrambi diffidati e, di conseguenza, entrambi squalificati per la delicata gara con i rossoneri. Non senza recriminazioni da parte dei biancocelesti soprattutto per il giallo rimediato dal capocannoniere del campionato in occasione del rigore concesso ai granata. Non c'è tempo però per guardare indietro, c'è da trovare una soluzione viste anche l'assenza del giovane Bobby Adekanye: c'è solo Joaquin Correa, ma chi sarà al suo fianco? Inzaghi ha già effettuato le prove tattiche e delineato l'undici anti Milan.

LUIS DAVANTI - La soluzione ha un nome ben identificato: Luis Alberto. L'idea del tecnico è quella di avanzare lo spagnolo a ridosso di Correa per sfruttare la sua qualità tra le linee, in un attacco mobile che non dia punti di riferimento ai centrali rossoneri, permettendo anche gli inserimenti degli interni di centrocampo negli spazi aperti. Un ritorno al passato per l'ex Liverpool, che negli ultimi anni si è imposto da mezzala, pronto ad adattarsi a questa situazione d'emergenza.

CATALDI STRINGE I DENTI - Ma come sostenere l'avanzamento di Luis Alberto? Grazie al probabile recupero di Danilo Cataldi: l'italiano stringe i denti per piazzarsi davanti alla difesa, coadiuvato da Parolo e Milinkovic nel ruolo di interni. Un giorno in più di riflessione per decidere su Lucas Leiva, ma ipotizzare il suo rientro dopo il lungo stop è complicato. L'unico dubbio riguarda le fasce: Lazzari non si è allenato neanche oggi ma è convocato e giocherà, visto anche il mancato recupero di Marusic, mentre sull'altra corsia Jony è in vantaggio su Lukaku. Nessuna sorpresa infine in difesa: confermato Patric con Acerbi e Radu davanti a Strakosha.
La probabile formazione:

Lazio (3-5-1-1):
Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo, Cataldi, Milinkovic, Jony; Luis Alberto; Correa.