159
Il tuo nemico a volte può essere il tuo migliore alleato: starà pensando questo Antonio Conte, allenatore dell'Inter, mentre scruta con attenzione e un briciolo di sarcasmo il calendario che attende le due rivali nella corsa scudetto, Lazio e Juventus, rispettivamente a 4 e 8 punti di distanza in campionato. Già, perché la rivale delle due sfidanti nelle prossime due giornate di campionato è la medesima, è di Milano e ha la maglia rossonera.

I nerazzurri, se vogliono ancora credere nella difficile impresa che porterebbe al 19esimo scudetto, devono perciò tifare per gli "odiati cugini": qualora nella partita di sabato sera all'Olimpico contro la squadra di Inzaghi e poi di martedì sera a San Siro contro quella di Sarri arrivassero punti per il Milan, automaticamente l'Inter, vincendo le sfide contro Bologna e Verona, potrebbe accorciare in maniera tangibile, fino al sogno di portarsi a meno 4 e meno 5 punti in caso di doppia vittoria rossonera, non più tardi di giovedì prossimo.

"Possiamo tenere testa a Lazio e Juventus", le parole di Stefano Pioli, tecnico del Milan, nel post partita di Ferrara. I romani saranno privi dei centravanti Immobile e Caicedo, mentre i torinesi arriveranno a Milano al gran completo e con la rosa più lunga del campionato: quel che è certo è che i rossoneri non possono far calcoli, dato che hanno ancora nel mirino il quinto posto. ​Insomma, nelle prossime due gare il Diavolo avrà un tifoso in più, quello più inaspettato.

@AleDigio89