7

Un solo punto nelle ultime tre partite di campionato. E ottenuto contro avversari che si chiamano Palermo, Chievo e Genoa, ossia tre formazioni in lotta per non retrocedere. Ci risiamo. Come già accaduto nelle ultime due stagioni la Lazio dopo una prima parte di stagione trionfale finisce vittima della sindrome da 'braccino del tennista'. Rallenta, s'inceppa e perde punti contro le piccole quando comincia a vedere un traguardo prestigioso. Ne sa qualcosa Edy Reja che per due anni di fila ha visto svanire il sogno Champions per un niente e con un mare di rimpianti per i tanti punti persi nella seconda parte di campionato. È presto per dire che Petkovic incapperà nello stesso destino. Ma quanto accaduto nelle ultime tre giornate di campionato è un campanello d'allarme grande così.

(Gazzetta dello Sport - Edizione Roma)