Calciomercato.com

Laziomania: Rozzi è il nuovo che avanza

Laziomania: Rozzi è il nuovo che avanza

Numero 25 sulle spalle, quello di Klose prima che prendesse l'11, gli occhi puntati sul campione dal quale ruba insegnamenti ed ascolta consigli: Antonio Rozzi è il nuovo che avanza e scala posizioni importanti nella gerarchia degli attaccanti. Il giovane biancoceleste ha iniziato il ritiro di Auronzo di Cadore con un po' di fatica nelle gambe anche dovuta ad un infortunio che lo aveva bloccato prima della finale scudetto Primavera. Poi si è sciolto, la fatica si è sentita sempre di meno e lui ha iniziato a tirar fuori quelle che sono le sue caratteristiche principali: la rapidità, la corsa e l'istinto del gol. 

Quattro gol nelle amichevoli sotto le Tre Cime di Lavaredo, due contro lo Spezia, nel test più impegnativo, il primo sfruttando un inserimento, anticipando un difensore, il movimento in uscita del portiere e depositando la palla in rete, il secondo con un pallone sporco, dopo un batti e ribatti, e la sfera piazzata all'angolino basso. 
Il 'Kliller Instinct' di certo non gli manca, non è un caso che anche Floccari ad Auronzo lo avesse lodato per questo.
Scala posizioni il giovane Rozzi, classe '94, ora ci sono Klose e lo stesso Floccari davanti a lui, la piazza del terzo attaccante se la gioca con Kozak, che ha caratteristiche tecnico tattiche sicuramente differenti e che si garantisce qualche punto in più nella virtuale classifica più per l'esperienza maturata che per quello che ha dimostrato. Gli altri arrivano dopo, continua a stupire e il suo sogno rimane lo stesso di sempre, diventare grande con un'aquila sul petto ed un'altra tatuate sul braccio... 

Altre notizie