4
Le Iene risvegliano l'animale dormiente in Paolo Di Canio. Una influencer ingaggiata da un'agenzia per pubblicizzare il suo negozio d'abbigliamento gli ha portato via dei vestiti per un valore di quasi 6 mila euro senza pagare. E non solo: poi lo ha accusato sui social dandogli del "Fascista infame". L'ex calciatore non l'ha presa benissimo e voleva quasi picchiare il suo fidanzato, che gli rinfacciava di aver esultato sotto la Curva Sud dopo un gol nel derby. Di Canio gli ha risposto: "Qui stiamo parlando di lavoro, ora non me ne frega un c... di Roma e Lazio"