Dopo la festa per il ritorno in Serie A, in casa Lecce è arrivato il momento di concentrarsi sul mercato. In panchina è stato confermato Marco Baroni, l'allenatore della promozione con il quale ora la dirigenza pianificherà il piano per rinforzarsi. In porta saluterà Gabriel, l'ex Milan ha il contratto in scadenza e non verrà rinnovato; in arrivo, dalla Fiorentina, c'è il classe 2001 Federico Brancolini per il quale è quasi tutto fatto.

DIFESA E CENTROCAMPO - La volontà di Baroni in difesa è quella di avere un reparto per lo più italiano o comunque con giocatori con esperienza in Serie A. Sulla fascia sinistra ai giallorossi piace Charalampos Lykogiannis, in scadenza di contratto con il Cagliari e possibile occasione a zero. A centrocampo in uscita ci sono Zan Majer e John Björkengren (entrambi in scadenza 2023). Gli occhi del Napoli sono sempre puntati su Hjulmand (QUI i dettagli) e in entrata piace il classe 2002 della Juventus Filippo Ranocchia: i bianconeri aprono al prestito, sul giocatore ci sono anche Verona e Udinese.
IN ATTACCO - L'attacco andrà rinforzato almeno con una prima punta e un esterno destro. Soprattutto in caso di cessione di Gabriel Strefezza, uno dei protagonisti della promozione sul quale ha messo gli occhi il Torino: il brasiliano piace molto al ds Vagnati che l'aveva portato alla Spal, ci sono contatti in corso ma la richiesta del Lecce - al momento - non è inferiore agli 8/10 milioni di euro. Chi può andare via senza una trattativa è Massimo Coda, ha una clausola rescissoria di 3 milioni di euro e lo stanno cercando alcuni club di B. Occhio anche al futuro di Pablo Rodriguez, il gioiellino classe 2001 preso dal Real Madrid che piace molto al Sassuolo. Idee e trattative, sondaggi e profili da valutare. Per un Lecce che vuole diventare protagonista anche in Serie A.