Commenta per primo
Si arriva al giro di boa del campionato di Serie A con il Lecce fermo a 15 punti e quindi con una quota salvezza che potrebbe essere di 30, forse poco tenendo conto che in coda le squadre stanno cercando di attrezzarsi per la volata finale. Il Lecce è ormai risucchiato in questi vortice con Genoa, Brescia e Spal dopo quattro sconfitte consecutive che hanno vanificato quel minimo solco con la zona rossa che aveva creato a novembre. I giallorossi si trovano in questo tunnel negativo proprio nel momento in cui il calendario dava la possibilità di racimolare punti contro dirette concorrenti o comunque squadre più alla portata.

QUESTIONE DI UOMINI – L’allarme lo ha lanciato Liverani oltre che ribadito dalla società che al Lecce servono acquisti dal mercato di gennaio, urgentemente aggiungeremmo. Si parla di un difensore, di un centrocampista e di un trequartista. Il solo Deiola non porta ad un grande salto qualitativo ma aiuterà maggiormente a livello numerico, anche se la sua prima apparizione non è stata così negativa e non si poteva pretendere di più. Nel mercato di gennaio non aspettiamoci acquisti che possano stravolgere il livello qualitativo seppur i rumors siano su giocatori importanti come Saponara che è comunque una scommessa per i problemi fisici e la sua inattività. Serve qualcosa anche in difesa,come richiesto da Liverani, visto il periodo di appannamento di Lucioni, che anche nei periodi peggiori è stato l’ultimo a sfigurare. Nel terzetto di centrocampo, invece, occorre alzare il livello qualitativo visto il periodo nero di Tachtsidis che se è in forma è un valore aggiunto ma quando è sottotono diventa un problema e, non avendo ricambi, è costretto a fare gli straordinari. Non si vuole mettere una croce su chi ha compiuto un miracolo l’anno scorso ma purtroppo la Serie A è ben altra cosa e il Lecce ha bisogno di molto di più.

MERCATO ULTIMA SALVEZZA – Cosa serve al Lecce si è scritto poc’anzi e lo ha dichiarato lo stesso Liverani ma è necessario non acquistare solo per avere quei famosi ricambi che sono mancati ma che siano altrettanto validi. Purtroppo molti giocatori, reduci anche dalla grande cavalcata della Serie B, non si sono potuti misurare adeguatamente con la massima serie per via dei continui infortuni, così come molti titolari non hanno mai potuto tirare il fiato e le prestazioni ne hanno risentito. Le scelte da fare sul mercato saranno l’ultima possibilità anche per colmare quegli errori fatti in estate, come Benzar e Imbula, dunque giocatori che siano pronti per il rush finale e che abbiano esperienza in Serie A. D’altronde il Lecce ha sacrificato La Mantia e la sua cessione per essere “perdonabile” (cessione dolorosa perchè giocatore simbolo della promozione) deve portare i colpi giusti per raggiungere la salvezza. Quindi i giallorossi hanno bisogno di dare una svolta alla stagione e il mercato può essere la scintilla giusta con uomini all'altezza dell'obiettivo finale.