Commenta per primo
Le ultime battute sono dedicate ai casi più spinosi dell’estate biancoceleste. Sul tavolo delle discussioni c’è anche il contratto di Ledesma. Allo stato delle cose il calciatore si potrà liberamente svincolare a parametro zero nel giugno del prossimo anno: “Il Palermo ha perso tre giocatori a parametro zero, sono scelte, non è un caso, vorrà dire che il giocatore non è così attaccato alla società. Il discorso non è chiuso, noi riteniamo che sia un buon giocatore e abbiamo fatto una proposta che già lo scorso anno fu accettata. Il giocatore ha detto alla Lazio che sarebbe rimasto solo a certe condizioni che non sono da Lazio. Noi abbiamo risposto che siamo disponibili a rinnovare alle condizioni della scorsa stagione, quando venne accettata Il calciatore e l’agente hanno detto che quel contratto non vale più e noi abbiamo preso atto. Anche Dabo ci chiese in passato un rinnovo ad una cifra alta che noi non potevamo permetterci. In quel caso arrivederci e grazie. Mi chiedo, se tu non vuoi far parte di una società, perché devi danneggiarla? Sono pronto ad aiutare se ci sono delle esigenze diverse, ma perché devi andare a parametro zero? Vuol dire che ci sono altri motivi, che possono essere gli interessi dei procuratori che spesso percepiscono cifre importanti. Se Ledesma dovesse restare senza rinnovo non ci saranno problemi, lui è un giocatore della Lazio”

Non ci sono state molte discussioni contrattuali, invece, sul fronte Kolarov: “Il giocatore ha fatto una scelta. Io ho proposto un rinnovo del contratto a cifre tre volte superiori a quelle che attualmente percepisce. Anche il calciatore ha ammesso lo sforzo, ma ha chiaramente chiesto di andare a giocare in squadre importanti che lo richiedevano”