142
Legge Zan sondaggio: 70% favorevoli? Dipende dalla domanda.
La Repubblica annuncia abbastanza trionfalmente un sondaggio nel quale il 70% degli interpellati si dichiara favorevole alla legge Zan, detta anche contro l'omotransfobia. Davvero una percentuale così alta di italiani, davvero una pubblica opinione pari in quantità a quella che volle e difese diritto a divorzio e aborto? L'esito dei sondaggi, tutti i sondaggi, dipende dalla domanda cui si chiede di rispondere. Tutti o quasi i sondaggi danno risultati veri, ma quali saranno i risultati è in buona parte scritto nella domanda. Se chiedo: siete favorevoli che omosessuali e transessuali e ogni possibile auto definizione sessuale abbia lo stesso diritto ad essere rispettata, allora con tutta probabilità faccio 90% di favorevoli. Se chiedo: favorevoli a pene più severe per chi picchia o insulta omo e trans, allora faccio 70% favorevoli. Se la domanda è: favorevoli a corsi scolastici sulla parità di genere faccio 50% di sì. Se chiedo: favorevoli a corsi scolastici sulla equivalenza e indifferenza di genere, allora faccio 15/20 per cento di sì. E' spiacevole e imbarazzante che la parte dei diritti civili per tutti più ampi possibili indulga nel sorvolare sugli specifici punti della legge Zan e la metta sul piano di un artificiale sì o no al diritto di essere quel che si vuole in materia di scelta e definizione sessuale. Ultimo ma non ultimo: la legge Zan giornalisti, politici, sondaggisti e cittadini, prima di scriverci sopra, schierarsi, sondare e pronunciarsi, magari leggerla...

Rai, di tutto e di più: pure i quadri...
Rai, pare proprio di sì, lo chiamano il giallo delle sedi. Ma non è una puntata di Montalbano, è che pare proprio manchino all'appello una decina di quadri. Cioè, non è che proprio non ci siano più alle pareti, è che quelli veri sono spartiti e sostituiti con copie ovviamente false. Non erano quadri da poco, anzi, erano quadri di valore. Qualcuno ha pensato che sostituirli sarebbe stato facile, inosservato e sostanzialmente impunibile. Non di notte i ladri intrufolatisi hanno sottratto le opere, i quadri della Rai se li son portati via mani di...dentro.

Leoni, ce li stiamo mangiando.
E li abbiamo quasi finiti. Tra un po' leoni ne vedremo solo digitali o in documentari-natura. I leoni sono diminuiti in un secolo del 90 per cento di numero. 

Salvini assolto. Più che giusto, ovvio.
Salvini assolto, anzi niente processo perché non c'era nulla che dovesse essere giudicato in sede giudiziale. Quando si imparerà che tenere a bagnomaria migranti su una nave può essere crudeltà bagnata di razzismo ma non reato? Quando si farà pace con l'idea che chi si oppone all'accoglienza sempre e comunque non viola nessuna legge? Quando? Più o meno lo stesso giorno in cui quelli che gridano all'invasione capiranno che l'immigrazione controllata e programmata e massiccia è la soluzione e non il problema. Cioè mai.
Vaccini, ecco che fanno.
Dopo 35 giorni dalla prima dose abbassano i contagi dell'80 per cento, abbattono i ricoveri del 90 per cento e stroncano le morti del 99 per cento. Dopo la seconda dose contagi ridotti del 95%, ricoveri e decessi del 99 per cento. Tutti i vaccini, AstraZeneca compreso. I numeri di cui sopra sono dell'Istituto Superiore di Sanità.

Rsa, ospedali, Sanità: o ti vaccini o lì non lavori.
Tribunale ha respinto ricorso di otto dipendenti di una Rsa e ha stabilito anche per via di sentenza che diritto alla salute altrui e collettiva prevale su libertà non vaccinarsi. Questa libertà resta ma nelle prestazioni sanitarie e assistenziali o ti vaccini o non lavori.

Ufo, Pentagono conferma. Come conferma?
Uss Omaha 15 luglio 2019: da bordo si vede e si fotografa e si fa video di oggetto che vola intorno e sopra la nave militare americana e poi si immerge. Qualcosa che viaggia indifferentemente tra aria e acqua. Cosa è? A bordo non sanno e nessuno sembra sapere anche dopo molteplici verifiche e analisi delle immagini. Pentagono però conferma come autentico il video. Ufo, qualunque cosa siano, stanno diventando "ufficiali".