90
Tutto o quasi tutto il mercato dell'Inter passa inevitabilmente dal futuro di Christian Eriksen che, nonostante la chance datagli da Conte nel ruolo di regista in Coppa Italia con la Fiorentina, resta per l'Inter al 100% in vendita. Un addio a titolo definitivo più passano i giorni e più diventa complicato, ma anche per un suo addio in prestito lo scoglio del suo ingaggio ha per ora frenato tutte le sue pretendenti. Chi sta facendo sul serio per il danese è però oggi il Leicester con l'allenatore Brendan Rodgers che ha confermato in conferenza stampa di essere sulle sue tracce.

PARLA RODGERS - Nel corso della conferenza stampa di presentazione di Brentford-Leicester di FA Cup il manager delle Foxes ha confermato che l'obiettivo di questo mercato è inserire in rosa un centrocampista di qualità e caratura internazionale. Alla domanda: "Si parla tanto di Eriksen, ma anche se non fosse lui è vero che state cercando giocatori di questa caratura?" Rodgers ha risposto: "Io sono sempre ottimista. Ci sono dei giocatori che sono troppo cari, ma se ci sarà la possibilità di inserire un giocatore che ci possa aiutare sarò felice. Sicuramente cerchiamo un centrocampista con caratteristiche offensive. Abbiamo tanto giocatori più difensivi, ma non possiamo uscire dai nostri standard di mercato".
IL PUNTO - In sostanza le parole di Rodgers si possono riassumere in un: Eriksen ci piace, ma il costo è eccessivo. E l'Inter? La risposta alla prima richiesta di informazioni è stata netta e non è cambiata rispetto a quanto riferito anche a Tottenham, PSG, Borussia Dortmund e Manchester United (LEGGI QUI). Chi vuole Eriksen dovrà prima di tutto garantire il pagamento della totalità dello stipendio del giocatore che corrisponde a 4 milioni netti da qui alla fine dell'anno. Poi si potrà lavorare sulla formula e sul costo di un eventuale riscatto. Leicester e Rodgers avvisati, altrimenti il danese resterà a Milano fino a fine stagione.