Alessio Lisci saluta il Levante dopo 11 anni nel club. L'allenatore italiano, che non è riuscito a portare la squadra in salvo, ha affidato a Instagram le proprie emozioni, riferendosi al periodo tra la fine del campionato e la rottura del rapporto con la società:

"Ho capito che ventitré giorni 'sfortunati' nei miei confronti (non ha nulla a che vedere con la decisione tecnica che è stata presa) non possono cancellare undici anni di successi con questo scudo sul petto. In questa vita tendiamo a dar peso solo alle cose brutte e non a quelle belle, e io non voglio cadere nello stesso errore", un passaggio del saluto che in seguito esprime tutta la gratitudine al Levante.