Calciomercato.com

  • Lukaku, parla il padre: 'Fischi San Siro tristi, con quello che ha fatto per l'Inter. Roma? Doveva andare in Arabia'

    Lukaku, parla il padre: 'Fischi San Siro tristi, con quello che ha fatto per l'Inter. Roma? Doveva andare in Arabia'

    Roger Lukaku, padre di Romelu, attaccante della Roma, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano belga La Derniere Heure, polemizzando dopo i fischi ricevuti dal figlio a San Siro in occasione del match contro l'Inter: "Lavorare con gli avvocati e con gli agenti va bene per chi pensa solo a riempire le proprie tasche, non agli interessi del giocatore. Mi sono sentito come se i fischi fossero per me. Mi rattrista vedere come è stato trattato in Italia. Sai che ho spento la televisione a metà. So che ha una pelle d'elefante, ma ha i suoi limiti. Lo stress può causare danni fisici. Quando vedi quello che ha fatto per l'Inter... Ho spento la tv durante l'intervallo"

    Ci racconta il suo passaggio alla Roma?
    "Ha fatto la scelta giusta andando alla Roma, ma io sarei andato in Arabia Saudita, doveva andare all'Al-Hilal. Quanto avrebbe guadagnato? 45 milioni di euro all'anno? E avrebbe firmato un contratto per tre anni? Avrebbe dovuto parlare con Tedesco per vedere se poteva mantenere il suo posto in nazionale. Come Ronaldo. Romelu ha due figli. Ha già 30 anni. A un certo punto devi pensare a te stesso. Ma lui voleva rimanere in Europa".

    Nel 2018 disse che Romelu sarebbe diventato il miglior attaccante del mondo.
    "Non mi rimangio le parole. L'unica differenza con Haaland è che il norvegese ha vinto la Champions League ed è il capocannoniere della Premier League. Romelu è stato sfortunato a perdere la finale. Ma per il resto, vedete al mondo un miglior numero 9?".

    Altre Notizie