Commenta per primo

Buona la prima per Ciro Ferrara. Il nuovo ciclo dell'Under 21 con l'ex tecnico della Juventus in panchina, parte con una vittoria, convincente nel risultato e nel gioco. I nuovi Azzurrini, con otto facce nuove nell'undici titolare, ci mettono un tempo per carburare, soffrono la Turchia del gioiellino Emre Colak, ma escono alla distanza trovando, a inizio ripresa, l'uno-due di Macheda, che regala il primo sorriso a Ferrara. L'Italia crea, si diverte e diverte e il gol nel finale di Ismail non rovina la festa.

Per la prima volta dal 1998 l'Under 21 guarderà l'Europeo di categoria in televisione. Ferrara avrà un anno di amichevoli e stage per lavorare e crescere una nazionale che è l'anticamera dell'Italia dei grandi. Oggi a Fermo si sono visti tanti giovani interessanti provenienti dalla Lega Pro e dalle squadre Primavera (Romizi e Gabbiadini su tutti), insieme ai rodati Macheda, Fabbrini e Destro, a dimostrazione che il nostro non è un movimento in crisi.  La qualità c'è, serve solo un pò di coraggio.