12

Intervistato da Mediaset Premium nel prepartita di Copenaghen-Juventus, il direttore generale bianconero Beppe Marotta è tornato sul futuro di Arturo Vidal (25) e Paul Pogba (20): “Se Bale vale 100 milioni per Vidal siamo lì: è un grande giocatore, quest’anno il Real Madrid ha mostrato un interessamento ma cederlo è fuori discussione, quindi il discorso è finito lì. Per Pogba il discorso è lo stesso: è esploso in maniera quasi inaspettata, quindi complimenti al ragazzo ma anche a Conte che è riuscito a valorizzarlo al massimo: anche lui è un elemento che costituisce lo zoccolo duro della squadra e tutte le offerte che sono arrivate le abbiamo respinte. Per quanto riguarda il suo contratto, dobbiamo essere coscienziosi: se si conferma una realtà ad altissimo livello, come ovviamente speriamo, gli va riconosciuto un incremento dell’ingaggio.”

Marotta ha parlato anche a Sky del match contro i danesi: “I valori tecnici sono differenti ma sarà importante l’approccio, perché altrimenti possiamo andare in difficoltà. Il Real? Dobbiamo competere, i valori oggettivi possono andare a loro vantaggio ma il calcio è anche gioco di squadra. Giocheremo con uno spirito di gruppo che ci ha contraddistinto in questi anni”. Poi si parla di Carlos Tevez: “In maniera comportamentale è un professionista molto serio, lo sarà anche in futuro. Bisogna esaltarne le qualità, perché tutti i campioni hanno dei difetti ma sicuramente gli lasceremo i difetti se i pregi saranno superiori. Ha avuto un grande impatto, probabilmente al Manchester City non giocava tanto”.