Commenta per primo

Castaignos e Kozak cercati da mezzo campionato, Genoa ancora una volta scatenato: dopo Gilardino, ecco Viola e Vayrynen. L'Inter pensa a Lavezzi per giugno, il Milan testa a Tevez, ma ha in pugno Montolivo.
Mercato, il via ufficiale: gli obiettivi delle 20 di Serie A.
Il mercato d'inverno parte ufficialmente oggi, ma è solo una formalità. Perché da almeno un mese si tratta, eccome se si tratta. Anche sotto Natale non sono mancate telefonate e incontri, auguri e piani di battaglia, panettoni e fax. Ogni squadra ha cerotti da mettere, merce da piazzare e priorità. Ecco quali:


Atalanta - Il gruppo Colantuono funziona, serve solo un difensore esperto che allunghi le rotazioni: piace Contini (Siena), ma Marino si guarda intorno senza fretta. Poi c'è da sfoltire i ranghi: Ardemagni e Pettinari la prossima settimana andranno a Varese, Caserta piace alla Nocerina (e al Cesena, non è il primo della lista ma sarebbe un interessante cavallo di ritorno). Monitorati un paio di talenti di Lega Pro: Baraye (Lumezzane) e Corazza (Portogruaro).

Bologna - Un tassello c'è già: Rubin, in prestito dal Torino (via Parma) per rinforzare la mancina. Per il resto, si aspettano risposte importanti: dalla Juventus per Sorensen (quotazioni in calo, però), dall'Inter per Castaignos (derby col Cesena), dal Palermo per Mantovani (dopo l'Epifania). Sul tavolo anche qualche bozza di scambio: Mudingayi al Napoli per Donadel, per esempio.

Cagliari - Primo obiettivo: una punta dal gol facile. Suggestiva l'ipotesi di un ritorno di Acquafresca, si valutano i nomi di Toni (Juve) e Zeballos (Olimpia Asuncion, ma è extracomunitario), ma Cellino dà l'idea di avere l'asso nella manica. Qualcosa si può fare a centrocampo: si parla con il Cesena di Parolo (già pallino estivo, nell'affare può rientrare Biondini), piace Cazzola (la chiave con la Juve Stabia potrebbe essere Burrai), occhio alle big che puntano Nainggolan.

Catania - Due nodi da sciogliere: Maxi Lopez e il portiere. Il primo viene valutato 10 milioni e ha estimatori all'estero (Wolfsburg e Tottenham in primis). Per il secondo, dopo la rottura con Andujar, ci si guarda in giro. Sul taccuino c'è Marchesin del Lanus, piace Arcari (Brescia), offerto Manninger (Juventus), si sonda il terreno con la Roma per Curci (su cui però lavora da tempo il Lecce).

Cesena - In primis l'attacco, da sistemare tra chi arriva e chi parte. Si aspetta una risposta dall'Inter per Castaignos, si aspetta che la Lazio apra al prestito di Kozak, si sogna Floro Flores (ma l'Udinese per ora non lo cede), si meditano le partenze di Eder (Samp in pole) e Bogdani. Piace parecchio Pilar, esterno offensivo del Viktoria Plzen, ma il Wolfsburg è avanti (pareggiata l'offerta dei romagnoli) e servirebbe un blitz. In mezzo piace Biondini (Cagliari), e si mette sul piatto Candreva per cercare di avere dal Napoli Santana.

Chievo - Altra squadra con ingranaggi rodati, serve solo qualche talento funzionale. Dal Palermo, per esempio, potrebbe arrivare lo sloveno Bacinovic in cambio di Rigoni, in avanti piace il centravanti Larrondo (Siena) ma è probabile che il ds Sartori il nome giusto lo vada a pescare all'estero.

Fiorentina - Ceduto Gilardino, arriva il sostituto? Non subito. E non per forza una prima punta, perché a Rossi non dispiacerebbe un altro attaccante di movimento da affiancare a Jovetic, Cerci e agli incursori di centrocampo. Corvino ci lavora, intanto finché non arriva qualcuno non partono né Silva (che pure era vicino al Velez), né Babacar. Nomi? Piace Floro Flores ma è difficile, qualche pista estera, ancora nulla di caldo. In mezzo se parte qualcuno verrà sostituito. Uno sul taccuino è Yacob, del Racing Avellaneda.

Genoa - Anche a gennaio, solito mercato-mitragliatrice. Preso Gilardino, recuperata una vecchia trattativa in ballo da quest'estate con la Reggina (Viola arriva subito, Rizzo in estate), sprint secco per Vayrynen, uno degli attaccanti giovani più ricercati in Europa. E mica finisce qui. Ne arriverà almeno un altro per reparto. Dietro piacciono Zaccardo (Parma) e Roncaglia (Boca), in mezzo Biondini (Cagliari) e Rios (Tijuana), e se dovesse arrivare una mega offerta per Veloso si direbbe di sì per poi andare su Amorim (Benfica) e Lodi (Catania).

Inter - Avanti tutta in direzione Lucas. Il trequartista del San Paolo è il primo obiettivo dei nerazzurri, ma costa non meno di 25 milioni e non è una trattativa semplice. Ecco perché serve prima fare cassa, magari con Sneijder (Manchester United?). In soldoni: se l'olandese parte subito, l'Inter ha il cash per andare all'assalto del brasiliano. Altrimenti, bisogna trattare per cercare la formula giusta. In partenza anche Zarate, Castaignos (sarà prestato) e forse Stankovic, su cui spunta la pista Usa. Per giugno, invece, il mirino è sul Pocho Lavezzi.

Juventus - La più attiva tra le big. Un colpo c'è già: Borriello. Altri due sono in arrivo: a un passo gli accordi con il Siviglia per Caceres e con la Roma per Pizarro (anche se a centrocampo stuzzica sempre la pista Guarin). Il grosso del lavoro, però, sarà in uscita: Amauri, Toni, Iaquinta, Motta, forse Krasic, Sorensen Elia, Pazienza, Marrone...

Lazio - Reja ha tracciato l'identikit: centrocampista di talento e propensione offensiva, che possa giocare al posto di Mauri e fare all'occorrenza da vice Hernanes. Kuzmanovic (Stoccarda) e Kranjcar (Tottenham) i nomi più gettonati, ultimamente si sono aggiunti quelli di Elm, rivelazione svedese dell'Az Alkmaar, e Sansone, gioiello del Sassuolo. Cisse per ora resta, ma le sirene francesi suonano e in tal caso servirà anche una punta (Inzaghi?).

Lecce - Il ds Osti ieri è tornato da Roma con una convinzione: ottenere Curci e rigirare Julio Sergio ai capitolini non sarà semplice, anche se i contatti proseguono da tempo e c'è ottimismo. Poi qualche altra pedina. In difesa piacciono Acerbi (Chievo, dove gioca pochino) e Sorensen, davanti si fa la fila per Kozak, ma non si trascureranno altre piste, specie last minute.

Milan - Tevez, solo Tevez. E si cerca l'accelerazione, nonostante i tentativi di inserimento (per ultima, proprio l'Inter). Contatti continui tra i rossoneri e gli agenti dell'Apache, l'obiettivo è chiudere col Manchester City prima di fine mese. Per gennaio, intanto, è già stato prenotato Montolivo.

Napoli - Con Edu Vargas, l'attacco comincia a farsi affollato e qualcosa uscirà. Santana piace al Cesena, ma è stand-by nella trattativa di scambio con Candreva. E poi Mascara, che ha detto di no al Novara e si guarda intorno, anche più in basso (il Benevento gli aprirebbe le porte volentieri).

Novara - Caracciolo già si allena da un paio di giorni, presto lo raggiungerà anche Rinaudo, che ha detto di sì. Poi, contando che a centrocampo il danese Jensen ha convinto e verrà tesserato, mancherebbe solo un altro attaccante: incassato il no di Mascara, resta in piedi la pista Mehmedi (Zurigo). Chi esce? Granoche e Jeda (hanno mercato in B), e forse Meggiorini.

Palermo - Mutti vorrebbe esperienza, ma facile che arrivino anche giovani di valore. Come Alfaro, attaccante del Liverpool Montevideo: il Palermo ha sprintato, a breve il suo presidente sarà in Italia a trattare, ma occhio all'Udinese che medita l'inserimento. Anche a centrocampo c'è da mettere polpa: Rigoni del Chievo la pista più concreta, in uno scambio con Bacinovic (a breve un incontro), piacciono Claudemir, brasiliano con passaporto comunitario dell'FC Copenhagen, e Salamon del Brescia.
 
Parma - L'esterno svedese Lofqvist si allena, ma il Parma medita alti colpi, specie in prospettiva. Uno può essere Okaka (aperto un tavolo con la Roma per ottenerlo in comproprietà), intanto si aspetta una risposta dal Panathinaikos sull'offerta per il trequartista Ninis.

Roma - Luis Enrique vuole polpa a centrocampo. Ha bloccato la cessione di Simplicio (piaceva al Parma nella trattativa per il riscatto di Borini), tiene sotto osservazione Guarin (Porto) e Paulinho (Corinthians), ma ultimamente il fronte più attivo è quello per Casemiro. Non è detto, però, che non arrivi anche un gioiello tutto italiano: da giorni si parla col Pescara per mandare da Zeman Caprari, nell'affare potrebbe arrivare in giallorosso il vecchio pallino Verratti.

Siena - Sfoltire e impreziosire la rosa, senza rivoluzioni. Il primo affare si dovrebbe chiudere col Varese, forse già oggi: l'esterno Carrozza in Toscana con Sestu e Parravicini a fare il percorso opposto. Poi si aprirà un tavolo di trattativa con la Samp: il primo obiettivo è Pozzi (ma piacciono pure Maccarone e Padalino), in blucerchiato potrebbero approdare Larrondo e, forse, Rossettini.

Udinese - Due acquisti già in carniere: il terzino sinistro Fanchone (Strasburgo) e il mediano ex Chievo Fernandes (St. Etienne, via Leicester). Ma le defezioni causa Coppa d'Africa impongono almeno un altro arrivo a centrocampo: Pazienza, che la Juve può liberare appena ne prende uno nel ruolo, o Anin del Sochaux. A partire non parte nessuno, a meno dell'arrivo di un'offerta irrinunciabile: su Isla, per esempio, in Francia sono convinti che abbia messo gli occhi il Psg...