Commenta per primo

Intendiamoci, per adesso quello di Enrico Preziosi è un richiamo, duro e diretto, per stimolare giocatori da cui si aspetta di più, molto di più. Miguel Veloso, Houssine Kharja, in parte anche Eduardo. Non un addio annunciato per i centrocampisti e ancor meno per il portiere. Semmai un ultimatum, con tempistica: un mese per dimostrare. 'Non capiscono ancora cosa significa giocare a Genova, gennaio è l'occasione per farglielo capire'. Se non lo intendono prima, sì, addio.

E qualcosa si muove sulle possibili idee in entrata, in sostituzione o affiancamento: da McDonald Mariga a Marco Biagianti e Jasmin Kurtic, passando per suggestioni di ritorno come quella che giunge dalla Spagna, Sergio Canales, sebbene di non semplice concretizzazione. Adesso, esami per chi è in rosa. E studio di ciò che serve. 'Gennaio? Uno o due inserimenti, ne parleremo con il mister', dice Preziosi. Primo appuntamento la settimana prossima, approfondimento a metà di dicembre. Due uomini di livello. Due uomini in più rispetto a quelli già acquistati. 'Hallenius arriverà a dicembre', ha annunciato il presidente rossoblù.

E l'altro? Mentre è seguita la pista londinese che porta a Fabio Borini del Chelsea (ieri al Signorini c'era Marco De Marchi, agente della punta della Nazionale U21 oltre che di Andrea Ranocchia), sono stati definiti gli ultimi dettagli per un altro talento d'attacco, colpo messo a segno dal ds Stefano Capozucca: Enej Jelenic, stellina slovena, ha firmato fino al 2015 con il Genoa.

(Il Secolo XIX)