133
Il Manchester City è in pole position per Messi, ma l'Inter insegue a ruota e studia il piano per provando il sorpasso. I nerazzurri osservano le mosse del club inglese allenato da Guardiola e del Paris Saint-Germain (più defilato), cercando di capire come e quando l'attaccante argentino può liberarsi dal Barcellona. Gli avvocati del calciatore sono al lavoro per trovare la chiave: se non funzionasse la carta dell'uscita a parametro zero con la clausola, si valuta l'idea di rivolgersi alla Fifa per l'articolo 17 che prevede per gli ultra-trentenni una sola stagione di protezione del contratto. In questi casi è previsto solo un indennizzo per il club cedente, ma a cifre abbordabili. Secondo fonti catalane l'Inter si sarebbe già mossa con Nyon. 

La conferma di Lautaro e il possibile arrivo di Vidal a Milano sono due carte per convincere Messi. Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, Suning vorrebbe costruire attorno a lui un castello di soldoni legati ai suoi diritti d'immagine sul fronte pubblicitario. Dal grande mercato cinese sono in arrivo sponsor per decine e decine di milioni: una montagna di soldi indispensabili per allettare Lionel e leva per ulteriori partnership anche in Europa. Tutto ciò solleverà l'Inter dagli oneri maggiori, che graveranno solo in modo parziale sui conti della società. In ogni caso per tutti i club interessati non sarà facile prendere Messi rispettando il Fair Play Finanziario Uefa.