Commenta per primo
Ieri pomeriggio la Roma è stata accolta da un bagno di folla a Trigoria per l'ultimo allenamento stagionale. Circa un'ora e mezzo di lavoro, poi tutti fuori al Piazzale Dino Viola dove ad attenderli c'erano circa duemila persone ed un palco dove poter parlare al microfono. Un occasione per confrontarsi con i tifosi. Il via alle danze è aperto da Mexes, che in tuta da portiere prende a botte i compagni accanto. Un ragazzino, a quel punto, gli chiede: 'A Filì, ma è vero che te ne vai?', 'Ma no, 'ndò vado?' è stata la risposta del biondo numero 5 in perfetto slang romanesco. Poi è la volta di Taddei. 'Firmace il contratto'. Lui non risponde. Però poi ci ripensa: 'Mi fate piangere, mi riempite il cuore di gioia. L'anno prossimo ci riproveremo'. Accanto a lui c'è Julio Sergio, che il contratto l'ha firmato ma deve ancora annunciarlo. Un tifoso gli chiede: 'Julio, rimani sì?'. Risposta lapidaria: 'E certo'. Al futuro è rivolto anche il pensiero di Alessio Cerci che chiude così: 'Spero di riuscire a vincere lo scudetto con voi'.