Commenta per primo

Regola fondamentale: mai fare arrabbiare Sinisa Mihajlovic. Perché altrimenti può succedere come ai giocatori della Fiorentina che sono stati pubblicamente rimbrottati: 'Se continuate così vi mando a fare le ripetute'. Vale a dire l'incubo peggiore per ogni giocatore (che notoriamente comincia a correre solo se vede rotolare un pallone). E se la minaccia è poi parzialmente rientrata, il colore del volto di Sinisa non è cambiato per tutto il giorno: nero come la pece. Colpa di disattenzioni, di una svogliatezza che il tecnico non ha digerito. Ma soprattutto di quest'aria da 'lavori in corso' che un po' comincia a preoccupare anche lo staff tecnico. E allora non stupisce che nel pomeriggio di ieri Miha salga in cattedra e si metta a spiegare ai difensori come si fa una diagonale, come si esce sull'attaccante e soprattutto come una squadra dovrebbe autoamministrarsi in campo. Meglio poi sorvolare sulla percentuale di riuscita al cross: praticamente zero fino all'ennesima minaccia di Sinisa. 'Se non ne vedo tre di seguito fatti bene, stasera non si cena'. Ci ha pensato allora Pasqual che alla fine ce l'ha fatta, salvando doccia e spaghetti al resto dei compagni.

(Corriere fiorentino)