231
Il Milan ai cinesi, nuovo capitolo. La settimana della firma slitta, i soldi per il mercato non arrivano e i rossoneri, per il momento, restano a guardare. In compenso, però, spunta un nome nuovo a capo della cordata: Sonny Wu. Dopo Robin Li, a capo di Baidu, ora si fa il nome del fondatore di GSR Ventures (foto Forbes.com): sarebbe lui, secondo Bloomberg, il principale investitore della cordata cinese che vuole acquistare il Milan. Wu ha in programma un incontro con Berlusconi per stabilire una partnership per i mercati globali. 

ECCO CHI E' - L'uomo d'affari cinese valuta la società rossonera 750 milioni di euro, debiti inclusi. Insieme a lui, nella cordata, ci sarebbe anche Steven Zheng, che ha interessi nell'energia solare. Ma chi è Sonny Wu? Le sue società lavorano nell'ambito dell'energia rinnovabile e dell'illuminazione, cresciuto a Guangdong, ha cofondato la sua società nel 2004 e ha affiancato nella scalata, da 2,8 miliardi di dollari, alla Philips's Lumileds Cheng Kin-ming. Scalata fallita per colpa dell'opposizione del governo degli Stati Uniti. Ha investito i suoi fondi, inoltre, nella Lattice Power Corp (che sviluppa chip LED efficienti e poco costosi), e nella casa automobilista che produce macchine elettriche Xin Da Yang. GSR Ventures sostiene anche Boston Power, che costruisce le batterie a litio per le auto elettriche e bus, e lo scorso anno ha stabilito un fondo da 5 miliardi di dollari per investimenti all'estero. Energia verde, energia nuova, che può rinvigorire il Milan.