35
Il Milan ci ha provato, sul serio. Lo abbiamo raccontato nelle scorse settimane, lo ha confermato lo stesso giocatore nei giorni scorsi: "​Non voglio commentare troppo, ma in estate c'è stato chiaramente un grande interesse" le parole di Ajer dopo aver sentito la parola 'Milan'. E sì, qualcosa c'è stato: una lunga fase di studio da parte della dirigenza e dello scouting rossonero, un'offerta e una differenza di valutazione. 

LA VALUTAZIONE - Il Celtic, che domani affronterà il Milan in Europa League a Glasgow, reduce dal ko nell'Old Firm contro i Rangers, ha chiesto, però, intorno ai 25 milioni di euro, una cifra ritenuta alta dai rossoneri. Così Maldini e Massara si sono guardati attorno, così il classe '98 norvegese è rimasto in Scozia, dove ha collezionato, da inizio stagione, 13 presenze, 1 assist e 1 gol, coi biancoverdi secondi a 4 punti, e una partita in meno, dagli eterni rivali. 

A GENNAIO... - Ora il prodotto del settore giovanile del Lillestrom ha la possibilità di brillare davanti agli occhi di Massara e, soprattutto, Maldini, esperto in materia di difensori e che, nell'ultimo mercato, era orientato più su altri nomi, vedi Fofana finito poi al Leicester, che su quello del norvegese. Ma sotto i riflettori europei, Ajer può provare a cancellare gli ultimi dubbi. E a tornare di moda per il futuro della difesa rossonera. 

@AngeTaglieri88