«Se l'Inter potrà rientrare nella lotta per lo scudetto? Spero di no, ma credo che ci sarà fino alla fine». Questo il pronostico di Massimiliano Allegri, tecnico del Milan, a margine dell'incontro all'Hotel Hilton di Fiumicino tra dirigenti, arbitri, allenatori e capitani della Serie A, sulla possibilità che i cugini nerazzurri possano tornare in corsa per il titolo dopo l'arrivo di Ranieri in panchina.

L'allenatore rossonero, in vista della sfida di domenica sera a San Siro e degli incroci di mercato, ha poi amesso che «con l'Inter è sempre un derby, ha una rosa competitiva».

La stessa che però Allegri è convinto abbia anche il Milan: «Mercato? La nostra rosa è forte per giocarsi tutte le competizioni. Avevamo l'obbligo di ricominicire nel migliore dei modi e l'abbiamo fatto». Il Milan ieri ha infatti superato per 2-0 l'Atalanta con reti di Ibrahimovic e Boateng. In conclusione, Allegri si è soffermato sull'invito della Fifa a Simone Farina per la serata di gala che assegnerà a Zurigo il Pallone d'Oro. Il giocatore del Gubbio, denunciando un tenetavio di combine, ha fatto scattare il secondo filone di inchiesta sul calcioscommesse. «La credibilità del calcio non credo sia perduta - ha però spiegato il tecnico del Milan -. Bisogna aspettare le sentenze prima di dare giudizi».