Commenta per primo

Oggi in esclusiva per Milan Channel ecco le dichiarazioni di Marco Amelia:

"Il ritiro procede bene, stiamo lavorando come è giusto che si faccia, in questo periodo, perchè bisogna mettere benzina nelle gambe e nel fisico. Ci aiuta anche il tempo non caldissimo di questi giorni, per lavorare con la giusta intensità questo tempo va benissimo.

Ci stiamo preparando per  le prime uscite, che diranno un po' quello che sarà il nostro cammino verso la Supercoppa, un appuntamento importante. In vista del quale credo che sia il Mister che la Società abbiano pensato di prepararci nel corso delle amichevoli che affronteremo, partendo da quella di Solbiate finendo con triangolare di Monaco. Le amichevoli ci aiuteranno a preparare adeguatamente la gara con l'Inter, una partita assolutamente da vincere, perchè ci teniamo a portare avanti questa serie di derby vinti l'anno scorso.  

Siamo contenti che Ibra e Antonio siano tornati a Milanello. Anche loro hanno fatto le loro meritate vacanze, ora inizieranno a lavorare con noi e ci daranno una mano per arrivare pronti alla Supercoppa. Hanno una gran voglia di fare bene e abbiamo visto Antonio Cassano questa mattina molto entusiasta, questo è un fatto positivo. Adesso andiamo avanti a lavorare e concentrandoci sulla gara di Pechino.

Dispiace per Thiago, Robi, Pato e Mario che puntavano ad arrivare in fondo a questa Coppa America. Per la Colombia è andata come sappiamo, per il Brasile è stata una partita strana. Hanno avuto più di 10 palle gol, potevano vincere la partita molto prima dei rigori, che sono sempre una lotteria. Certo è strano che su 4 rigori ne siano stati sbagliati 4, ed è ancora più strano che Thiago abbia sbagliato dal dischetto perchè quando ci alleniamo a Milanello Thiago è uno dei milgiori a calciarli. Nel calcio possono accadere anche queste cose che sulla carta è difficile prevedere. Mi spiace per loro, ma ora torneranno a darci una mano per la Supercoppa e per il campionato che dovrà iniziare.
Non è facile uscire dalla Coppa in questo modo, soprattutto dopo la partita che ha disputato il Brasile. Ora per loro ci può stare un calo mentale, ma sono sicuro che quando entraranno dal cancello di Milanello si lasceranno tutto alle spalle e penseranno solo al Milan.
Questo è il bello di questa società: nel momento in cui entri a far parte di questa squadra pensi subito a metterti in mostra e a far bene per vincere
".