Almeno venti giorni di riposo e uso della stampella per Silvio Berlusconi, in seguito a una frattura composta al malleolo destro. Il patron del Milan si è procurato una "classica storta" al piede mentre scendeva dalla macchina. "Nulla di grave", assicura il suo staff medico, come riportano le agenzie di stampa. Berlusconi, che trascorrerà tutta la settimana ad Arcore, dovrà effettuare delle visite di controllo presso la clinica Madonnina di Milano. 

CHE DELUSIONE PER SILVIO IL MILAN DI INZAGHI - Intanto, in casa Milan c'è malumore per lo 0-0 di sabato sera in casa del Chievo. Per il risultato e per la prestazione. In quella che, globalmente, è stata una delle gare più brutte della Serie A 2014-15, la squadra rossonera ha creato una sola occasione da gol (la traversa di Honda) e non ha mostrato un gioco degno di tal nome. Filippo Inzaghi per ora resta in panchina, ma il suo destino al termine della stagione appare già segnato. Berlusconi, che non ha mai fatto mancare il suo appoggio all'ex tecnico della Primavera, è sempre più deluso per la qualità del gioco espresso dalla squadra, non in linea con la storia rossonera (al di là degli interpreti). Un Milan anonimo e poco propositivo. E privo anche solo di quella rabbia agonistica che Inzaghi aveva sempre dimostrato di avere da giocatore.