Commenta per primo

Ronaldinho addio, benvenuto Cassano. Silvio Berlusconi volta pagina al Milan. Questa mattina il presidente rossonero ha fatto visita alla squadra in ritiro alla Borghesiana, dove i giocatori di Allegri si stanno preparando in vista della prossima trasferta di Cagliari.

Il premier non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali alla stampa, ma da indiscrezioni filtrate sono queste le sue parole pronunciate alla squadra: "Mi dispiace per Ronaldinho, che è il più grande giocatore al mondo per quanto riguarda la rapidità di pensiero ed esecuzione, ma è stata una sua scelta quella di tornare in Brasile. Sono molto contento per l'arrivo di Cassano, che è il più grande talento italiano. Vi ringrazio per il primo posto in classifica, speriamo di restare in testa fino al termine del campionato. Il Milan che vince fa bene a tutta l'Italia".

A proposito di Ronaldinho, il Premier ha aggiunto: "Grande dolore per Ronaldinho, ma gli auguriamo, se deciderà di riconsegnarsi alla fatica ed all'allenamento, cosa che negli ultimi tempi aveva dismesso di fare, di continuare fino ai 35 anni".

Poi, sull'arrivo all'Inter dell'ex allenatore del Milan Leonardo: "Leonardo all'Inter? Tanti auguri. Buona fortuna e buon lavoro a lui, e a tutti gli interisti".

Il Milan si tiene stretto Massimiliano Allegri: "Noi siamo ottimisti, anche perchè, oltre ai giocatori di cui disponiamo, c'è un allenatore inserito benissimo, che noi stimiamo e che si sta comportando in maniera eccezionale - spiega Berlusconi -. Ha saputo legare con la società ed i giocatori, e legge le partite durante il loro svolgimento. Siamo molto contenti della scelta fatta".