108
Per rivederlo in gruppo ci vorrà ancora un  po' di tempo, probabilmente avverrà a settembre, ma il Milan in questi primi giorni di ritiro ha riabbracciato Giacomo Bonaventura: il centrocampista classe 1989 è stato la vera arma in più della squadra rossonera nella passata stagione, fino al terribile infortunio al ginocchio sinistro che lo ha costretto all'operazione lo scorso 27 novembre 2018, un problema alla cartilagine ormai consumata, che non si poteva assolutamente trattare altrimenti. La squadra, a Milanello dopo il raduno di  martedì, sta rispondendo agli ordini del nuovo tecnico Marco Giampaolo: in attesa dei nazionali che sono ancora in vacanza, Jack continua a lavorare a parte assieme al nuovo compagno Krunic e a Caldara, ma inizia a guardare al futuro con speranza.

GIAMPAOLO PUNTA SU DI LUI, IL CONTRATTO... - Bonaventura, che era tornato a Milanello negli ultimi mesi della scorsa stagione, ha ricominciato a correre sul campo e continua il recupero dalla lesione osteocondrale del ginocchio sinistro per mettersi a disposizione del nuovo allenatore dopo nove mesi di assenza: Giampaolo è però stato chiaro sin da subito, conta sul numero 5 per il nuovo progetto di squadra, una mezzala tecnica, dai piedi buoni e capace di inserimenti pericolosi in zona gol, oltre che di calci piazzati magistrali. Per rivederlo al massimo della condizione bisognerà aspettare l'autunno: il ritiro sarà comunque fondamentale per riacquisire la condizione fisica e...per il contratto.

INCONTRO CON RAIOLA IN VISTA - Già, perché Jack va in scadenza di accordo il 30 giugno 2020: vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista nel 4-3-1-2 di Giampaolo e guadagnarsi il rinnovo, visto che l’ultimo incontro tra il suo agente Raiola e il club, risalente allo scorso marzo e avvenuto con Leonardo a rappresentare la società, non ha portato ad accordi. Le parti però si riaggiorneranno a breve, quando il Milan avrà completato la maggior parte degli acquisti e cessioni previste per questa sessione. 

@AleDigio89