271
"E' strana la situazione che c'è intorno al Milan. Nessuno degli addetti ai lavori pensa che possa vincere lo Scudetto e voi continuate a farmi la domanda se noi ci crediamo". Stefano Pioli aveva parlato così ai microfoni delle tv dopo il sorprendente pareggio del Milan a Salerno, escludendo di avere come obiettivo finale il tricolore. La realtà è però diversa, in casa rossonera nessuno vuole pronunciare la parola scudetto, ma sono in molti a crederci. Soprattutto tra i giocatori, tanto che - secondo quanto scrive oggi La Gazzetta dello Sport - lo zoccolo duro sta iniziando a pensare a un eventuale premio di squadra in caso di successo finale.

DELEGAZIONE - Ancora in agenda non è fissato nessun incontro, ma i ben informati parlando di possibile summit dopo la trasferta di Napoli, crocevia per lo scudetto. Certe cose vanno definite con anticipo per prassi, e i bonus di squadra, in un club che lotta per determinati traguardi, appartengono a questa categoria. A rappresentare il gruppo sarà una delegazione composta da Ibrahimovic, Calabria e l'attuale capitano Romagnoli, per ragioni diverse simboli di questo Milan. In passato i giocatori condividevano il bonus con tutto il gruppo squadra, dai magazzinieri ai fisioterapisti: sarebbe bello se questa consuetudine venisse riconfermata anche in caso di festa a maggio.