Calciomercato.com

Milan, c'è Musah: 'Mi manda Gattuso, Pioli mi chiede di giocare da mezzala. Il mio idolo è Yaya Touré'

Milan, c'è Musah: 'Mi manda Gattuso, Pioli mi chiede di giocare da mezzala. Il mio idolo è Yaya Touré'

  • Redazione CM
  • 272
Altro volto nuovo in casa Milan. Dopo i primi minuti giocati nell'amichevole a porte chiuse contro il Trento, è il momento della presentazione ufficiale per Yunus Musah. Il centrocampista statunitense, acquistato a titolo definitivo dal Valencia, ha parlato dalla sala stampa di Milanello 

Hai avuto modo di parlare del Milan con Gattuso? "Gattuso mi parlava a volte di ciò che succedeva qui al Milan. Mi dava consigli su come giocare da centrocampisti. Con Riccio scherzavamo sul giocare al Milan quest'anno... Poi è successo".

Parli italiano...
"Sono felicissimo di essere qua, non vedo l'ora di giocare e di aiutare i miei compagni. Sono felicissimo".

Che tipo di centrocampista sei?
"Mi piace fare un po' di tutto. Mi piace venire basso, portare la palla avanti dribblando, essere aggressivo in difesa... Mi piace essere un centrocampista che fa un po' di tutto. Penso di avere potenza nel portare la palla avanti".

Gara di sorrisi con Chukwueze?
"Non lo so, anche lui sorride tanto... È molto buono avere uno come lui in spogliatoio".

Hai parlato con Gattuso dopo l'ufficialità?
"No, non ci ho parlato, ma adesso che me l'hai detto dovrò chiamarlo".

Dal Giorgione al Milan...
"Non l'avrei mai sognato. È una storia molto bella: ho girato tanto dopo il Giorgione e ora sono tornato qui in Italia, al Milan, in un club con una storia molto grande".

Come ti trovi con i compagni?
"È uno spogliatoio pieno di giocatori con tanto talento, che hanno fatto già tante cose nel calcio. Lavorare con loro è un privilegio. Voglio migliorare e imparare da loro, arrivando al massimo".

Come è stata la tua infanzia qui in Italia?
"Sono stato benissimo in Italia. Facevo tanti tornei, giocavamo spesso e poi quando avevo fame andavamo nel negozio di mia madre a prendere qualche snack. Sono stato benissimo. Potevo subito inserirmi qui in Italia sapendo la lingua. Mio fratello è del Milan, guardiamo sempre le partite insieme e conosciamo tante cose del Milan".

Chi ti ha impressionato di più del Milan?
"Tutti i giocatori sono di alto livello, li guardavo in TV negli ultimi due anni. Poter giocare con loro è un privilegio, sono contentissimo".

Hai parlato con Pioli?
"Sto parlando col mister, mi sta insegnando come vuole che giochi per aiutare la squadra. Pioli mi sta aiutando tanto nell'inserirmi".

Quali sono le tue emozioni?
"Emozioni tante. Voglio aumentare il mio livello. Il Milan sta crescendo e voglio solo che questo continui. Per me questa è una grandissima opportunità".

In che posizione giocherai?
"Pioli mi sta chiedendo di giocare mezzala, mi sta spiegando i posizionamenti e come inserirmi in area".

Chi hai come idolo?
"Mi piaceva tanto Yaya Touré, lui era un riferimento per me e continuo a guardare i suoi video: aveva tecnica e potenza, tutto".

Dove devi migliorare?
"Posso fare di più nella fase di rifinitura, magari fare più gol. Qui c'è un livello alto di tattica, questo un po' mi manca... Ora gli allenatori mi stanno aiutando".

Altre notizie