295
Il Milan di Investcorp inizia a prendere lentamente forma, con la trattativa per l'acquisto da Elliott che si sta concretizzando e che presto porterà ad un closing che sancirà l'inizio di una nuova era. Una nuova pagina che però, almeno inizialmente, verrà scritta dalle stesse penne che in questi anni sono riusciti a rendere nuovamente competitivo il club rossonero con una gestione importante e oculata fra scelte di mercato e appoggio alla squadra. Con Paolo Maldini, infatti, rimarranno al comando dell'area sport (salvo sorprese) anche il ds Massara e il capo dello scouting Geoffrey Moncada, il cui lavoro non cambiarà a prescindere dal budget. 

"NUOVI KALULU CERCASI" - Se da un lato non è ancora stato stabilito quanto e come il fondo Investcorp possa o voglia iniettare nelle casse del club come budget mercato per l'acquisto di giocatori fatti e finiti, dall'altro non si fermerà la ricerca di giocatori giovani e di grandi prospettive da inserire in rosa, far crescere e rivalutare. Colpi "alla Kalulu" diventato un simbolo del lavoro di Moncada e del suo staff, scovato quasi dal nulla in Francia e cresciuto al punto dall'essere diventato oggi un elemento fondamentale della rosa di Pioli.
IDEA A CENTROCAMPO - Per questo Massara, Moncada e gli scout rossoneri non smetteranno di portare avanti questi compiti con qualche idea che già è stata segnalata e può essere tenuta in considerazione. Un nome, ad esempio, è quello di Maxence Caqueret, centrocampista centrale classe 2000 del Lione il cui contratto è però in scadenza il 30 giugno 2023 e che, se non dovesse rinnovare, potrebbe rappresentare un'occasione a prezzo di saldo per inserire a centrocampo un sostiuto potenziale del partente Bakayoko.