152
Il Milan vuole costruirsi in casa i campioni del futuro. Ecco perché l’area scouting è sempre in movimento: aggiornamento, analisi e relazioni sui migliori giovani a livello internazionale. Sotto la lente d’ingrandimento è finito Mamadou Coulibaly, 17enne del Monaco, libero a giugno. Uno dei migliori prospetti del calcio francese tanto da essere già paragonato a Camavinga del Real Madrid ma cresciuto nel Rennes.Mancino, tecnicamente molto valido e con una buona struttura fisica: il club rossonero è convinto fortemente di quelle che sono le prospettive gioiellino già nel giro delle under francesi. Nelle ultime settimane ha intensificato i contatti con l’entourage del ragazzo e ci sono buone possibilità di vederlo a Milanello nella prossima stagione. 
TRA PROGETTO E DECISIONE IMMINENTE - Maldini e Massara hanno presentato il loro progetto ambizioso che prevede un inserimento graduale nella formazione allenata da Stefano Pioli. Coulibaly è molto affascinato, sa che al Milan ci sono tanti giocatori francesi che potrebbero dargli una mano a integrarsi in una realtà diversa. Senza dimenticare che il club rossonero, nella gestione Elliott, ha dimostrato con i fatti di voler puntare sui giovani. Una prospettiva diversa rispetto al Manchester City e al Tottenham che si sono mossi per provare a bruciare la concorrenza. Il ragazzo però ha preso tempo perché non ha ancora deciso se lasciare il Monaco così giovane. Una decisione definitiva verrà presa solo a fine aprile quando compirà 18 anni. Il Milan sa di aver mosso passi importanti e attende con fiducia, Coulibaly potrebbe diventare l’ennesima scommessa da vincere per il futuro.