Commenta per primo

Adriano Galliani ha ufficialmente dato il via alla gara per diventare il nuovo attaccante del Milan a gennaio 2012. L'a.d. rossonero ha infatti ammesso che il problema al cuore di Antonio Cassano costringerà gli uomini di via Turati a tornare sul mercato per una punta. Ma chi potrebbe occupare un nuovo armadietto a Milanello?

I nomi sono tanti. Lo stesso Galliani ha indicato la strada: "Sarà un giocatore in prestito". Filosofia in linea con la politica parsimoniosa del presidente Silvio Berlusconi. Ma sarà proprio vero?

Di sicuro i soldi da spendere non sono molti. Ecco perché la soluzione a titolo temporaneo potrebbe essere quella giusta. Fosse così, il favorito sarebbe Marco Borriello. Un cavallo di ritorno, che conosce già l'ambiente, potrebbe essere utilizzato in Champions League e sarebbe felice di abitare di nuovo a Milano. A Roma poi non sta attraversando un grande periodo, complice la nutrita concorrenza.

Potrebbero essere impiegati in Europa anche Didier Drogba e Romelu Lukaku, mai utilizzati da Villas Boas sinora nella fase a gironi. Difficile però puntare al giovane belga, più possibile credere nella voglia di rivalsa dell'ivoriano, finito ai margini dopo l'arrivo di Fernando Torres a Londra. Un altro blues di cui si parla molto è Nicolas Anelka, che però potrebbe scendere in campo solo in campionato. Sempre dall'Inghilterra da non sottovalutare la pista Dimitar Berbatov, in uscita dal Manchester United a costo ridotto perché in scadenza di contratto.

In Italia i nomi caldi sono soprattutto quello di Maxi Lopez e di Luca Toni, con Amauri e Quagliarella come possibili sorprese.

Facendo una selezione e volendo ridurre a tre il lotto delle alternative, scommettiamo su uno tra Borriello, Maxi Lopez e Drogba. Sull'attaccante del Catania sono state spese parole di stima sia da parte di Allegri che da parte di Galliani. L'ivoriano è la soluzione più affascinante. Borriello la più praticabile e probabilmente economica. Comunque vada, non aspettiamoci un colpo da novanta.