205
Il Milan riapre le porte. Da Caldara a Pobega, da Laxalt a Conti, sono ben tredici gli ex (e futuri) rossoneri che dopo il 30 giugno, data di termine della corrente stagione calcistica, torneranno 'alla base' dopo i differenti prestiti che li avevano allontanati da Milano negli ultimi mesi: il loro futuro andrà delineato nel corso della sessione estiva di mercato, il Milan si riserva di valutare attentamente le loro condizioni, fisiche e psicologiche, prima di deciderne il destino

CALDARA E POBEGA, I NOMI PIU' INTRIGANTI - Chi parte per sempre, chi potrebbe restare, chi saluterà ancora in prestito: i nomi più intriganti sono senza dubbio quello di Mattia Caldara e Tommaso Pobega. Il difensore centrale torna da Bergamo dopo il prestito di un anno e mezzo, nel quale non è riuscito a tornare a giocare con continuità: l'Atalanta ha deciso di non versare al Milan i 16 milioni di euro validi per il riscatto, l'idea dei dirigenti rossoneri è quella di provare a piazzarlo per ricavarne una plusvalenza, anche perché il classe 1994 difficilmente rientrerà nei piani di Stefano Pioli, il quale comunque lo vaglierà in ritiro per testarne le condizioni e stabilire se può essere utile come riserva dei "titolarissimi" Tomori e Kjaer. Da valutare anche la posizione dell'ex Spezia, dato che ha disputato una grande stagione con i liguri e con l'Under 21, anche se dal punto di vista economico potrebbe fruttare una buona plusvalenza, da circa 12 milioni di euro, e nello scacchiere tattico rossonero al momento non ha una collocazione.

CONTI E LAXALT IN USCITA DEFINITIVA, COLOMBO... - Lontani da Milanello Andrea Conti e Diego Laxalt, pronti ad essere entrambi ceduti in via definitiva: sull'italiano si è rituffato il Genoa, dopo il corteggiamento senza esito di quest'inverno, mentre sull’uruguaiano ci sono club turchi e portoghesi. Rientrerà anche il giovane Lorenzo Colombo, quest’anno alla Cremonese, che dovrebbe nuovamente andare in prestito, per poter giocare con continuità.
DUARTE, SE NE RIPARLA IN INVERNO. I PRIMAVERA TRA B E C... - Per quanto concerne Leo Duarte invece, il prestito scadrà a gennaio: l'Istanbul Basaksehir potrebbe acquisirlo a titolo definitivo, visto che il centrale brasiliano è stato titolare in Turchia, versando al Milan una cifra tra i 5 e i 6 milioni. A questi si aggiungono poi tutti i giocatori cresciuti nella Primavera rossonera, che hanno trascorso la stagione in prestito secco tra Serie B, C ed estero: il portiere Plizzari (Reggina), il difensore Bellodi (Alessandria), i centrocampisti Brescianini (Entella), Murati (Vibonese) e Sala (Pro Sesto), gli attaccanti Tsadjout (Cittadella) e Capanni (Racing Santander). Per loro difficilmente il 2021/2022 sarà a Milano, nonostante la buona stagione disputata soprattutto dal centrocampista dei liguri, che potrebbe essere girato al Brescia per abbassare il costo del riscatto di Tonali, e dagli ultimi due. Porte girevoli.

@AleDigio89