127
Non solo mercato in entrata per completare l'organico a disposizione di Marco Giampaolo, ma anche diverse uscite in agenda per il terzetto composto da Maldini, Boban e Massara. Venuto meno nel calendario l'impegno dell'Europa League, il Milan sarà impegnato soltanto in campionato e da metà stagione in Coppa Italia: un motivo in più per sfoltire una rosa che dovrà essere meno abbondante numericamente e meno pesante dal punto di vista degli ingaggi.

RITORNO IN SPAGNA - E così, per ragioni di bilancio e di attenzione ai paletti del Fair Play Finanziario della Uefa, oltre a quei calciatori che possono rappresentare succulente plusvalenze, sul mercato finiscono quegli elementi della squadra che per caratteristiche tecniche non rientrano nel progetto del nuovo allenatore. Tra questi figura anche l'esterno Samuel Castillejo. Acquistato soltanto un'estate fa dal Villarreal per 18 milioni di euro e il cartellino di Carlos Bacca (valutato 7), il giocatore spagnolo è pronto a fare ritorno nel suo Paese.
NIENTE MINUSVALENZE - Nell'incontro andato in scena ieri a Casa Milan, il suo agente Manolo Quilon ha preso atto del nuovo scenario e di comune accordo col club rossonero è partito alla ricerca di una soluzione ideale per suo assistito. Passato in secondo piano l'interesse del Siviglia, che nel suo ruolo ha puntato su Ocampos, un rientro al Villarreal o un trasferimento al Valencia (dove ritroverebbe un grande estimatore come il tecnico Marcelino) sono le ipotesi più probabili. Per non effettuare minusvalenze, il Milan è pronto a prendere in considerazioni pure formule come il prestito oneroso con diritto di riscatto, visto che al momento Castillejo pesa a bilancio circa 20 milioni.