Calciomercato.com

Milan:| E Ibra finì sotto accusa

Milan:| E Ibra finì sotto accusa

Nel bene, ma anche nel male. Alla fine si torna sempre lì: l’Ibra-dipendenza. Una lussuosa abitudine ma anche una brutta malattia, a seconda di come finiscono le partite. Il 70%(stima per difetto) delle sorti rossonere in questi mesi stanno passando dai piedoni di Ibra. Alla ripresa del campionato non ci sarà con il Cagliari di Zlatan e quando lui non riesce a fare il suo lavoro sono guai. Ieri sera si è assistito probabilmente all’esempio più evidente di tutta la stagione. Ci sono serate che nascono, procedono e si concludono storte. Anche per Ibra. L’imprecisione sotto porta, unita a una squadra incapace di proporsi in avanti con la consueta intensità, deve aver innervosito lo svedese, che nel finale ha combinato il frittatone. La diffida si trasformerà in squalifica, come prima o poi sarebbe dovuto succedere. Zlatan salterà la trasferta di Cagliari del 6 gennaio, alla ripresa del campionato. Qualcosa che pendeva sulla sua testa da tempo. Ma le prestazioni di Ibra spiccano anche quando non segna: senza i suoi gol la squadra fatica a fare punti. Fra campionato e Champions è rimasto a bocca asciutta dieci volte (in 22 gare giocate), e il Milan è riuscito a vincere soltanto tre partite. Le altre sette sono tre pareggi e quattro sconfitte, sulle cinque complessive stagionali. Alla ripresa Zlatan non volerà a Cagliari e in attacco ci sarà una voragine: chissà che al suo posto non ci sia già un certo Cassano.

Altre notizie