Piove sul bagnato in casa Milan. Gattuso è alle prese con un'incredibile emergenza infortuni in vista del posticipo di domenica sera a San Siro contro la Juventus. La situazione più preoccupante a medio termine riguarda il centro della difesa. Dopo Caldara, anche Musacchio starà fuori fino a gennaio. Oltre a Simic, a disposizione rimangono soltanto due centrali di ruolo: Romagnoli e Zapata. I quali, infortuni e squalifiche permettendo, dovranno giocare tutte le 10 partite tra campionato ed Europa League prima della sosta invernale.

Poi a gennaio riaprirà la campagna trasferimenti e a quel punto Leonardo e Maldini valuteranno se tornare o meno sul mercato anche per rinforzare la difesa, oltre che attacco e centrocampo. Invece la strategia per l'immediato è già stata decisa: il Milan non pescherà sul mercato degli svincolati. Tra i calciatori attualmente senza contratto (e che quindi potrebbero essere ingaggiati subito) ci sono anche alcune vecchie conoscenze del calcio italiano come Mauricio e Polenta, oltre ad altri giocatori d'esperienza come ad esempio i tedeschi Huth e Tasci. Tutti nomi non considerati all'altezza del Milan.