56
Sempre più protagonista. Everton sforna prestazioni di qualità col Gremio, ormai è intoccabile nel giro della Seleçao per il ct Tite e l'esterno classe '96 continua ad essere nel mirino di tanti top club europei. Non è un mistero che il Milan sia stato vicinissimo a prenderlo durante la gestione Leonardo e ci abbia riprovato ad agosto scorso, proprio quando si è complicato il discorso Correa con l'Atlético Madrid; ma le tempistiche erano ristrette, i costi e il cartellino frazionato non hanno aiutato.


NUOVO CONTRATTO - In questi giorni, l'entourage di Everton sta discutendo il rinnovo del contratto con il Gremio. Una scelta che non modifica l'intenzione del gioiellino di andare a giocare in Europa, ma che gli consentirà di guadagnare presto di più in Brasile in attesa del grande salto: la firma è vicina prolungando l'accordo di un anno, Everton firmerà fino al 2023 ma ha deciso di chiedere che la clausola rescissoria non venga ritoccata. Ovvero, nessun rialzo eccessivo e si partirà ancora da una base da 80 milioni di euro che ovviamente sono trattabili: il prezzo aumenta di partita in partita, ma Everton gradirebbe molto la destinazione rossonera e con 45 milioni il Gremio apre a cedere la sua parte del cartellino. La clausola rimarrà immutata e impedirà richieste folli, per tacito accordo col giocatore. Insomma, il rinnovo non spaventa il Milan. Ma se si vorrà davvero prendere Cebolinha, ci sarà da fare in fretta... 

Ascolta "Milan, Everton ha deciso sulla clausola" su Spreaker.