43
A pochi minuti dal derby contro l'Inter, l'amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, ha parlato a Premium Sport: "Il derby è una di quelle partite che non lascia spazi a retro pensieri, la si gioca alla morte per vincerla e arriva nel momento giusto. Con Montella e Mirabelli siamo un gruppo compatto, vogliamo portare il Milan in alto. Arriviamo al derby con il dovere di vincere, onestamente pensavo di avere qualche punto in più in classifica".

TRA MERCATO E CHAMPIONS - "La rivoluzione sul mercato? Noi crediamo che fosse necessaria, ci abbiamo ragionato molto. Ci sono stagioni in cui puoi investire di più e altre di meno. Era necessario intervenire in maniera profonda nella rosa, ne abbiamo parlato a lungo con la proprietà e siamo convinti di aver fatto la scelta giusta. Per rispettare le tabelle e i nostri piani è necessario arrivare in Champions League. Quando mister Li mi chiese se potevamo andare subito in Champions, nell'agosto 2016, io gli ho detto di sì. Sono ancora convinto che possiamo centrare l'obiettivo, ma se non ci arrivassimo il progetto non verrebbe abbandonato, ci sarebbe solo un ritardo".